SC. SECONDARIE – ASSEMBLEE GENITORI

I genitori degli studenti della Scuola media e del Liceo scientifico sono invitati a riunirsi nelle aule delle classi dei loro figli per l’elezione dei due rappresentanti di classe.

Scuola media
L’elezione dei rappresentanti è prevista per mercoledì 8 ottobre 2014, dalle ore 17:00 alle ore 18:00, presso la sede di Sarrià della Scuola italiana.

Liceo scientifico
L’elezione dei rappresentanti è prevista per giovedì 9 ottobre 2014, dalle ore 17:00 alle ore 18:00, presso il Liceo scientifico.

Modalità
I genitori si recano ognuno nella propria scuola ed entrano nelle aule dei loro figli. Si accordano sulla designazione dei due rappresentanti di classe. Tutti i genitori della classe sono candidati. Alla fine, i rappresentanti eletti, consegnano la lista dei nominativi alla Segreteria della scuola.

Compiti dei rappresentanti di classe
I rappresentanti di classe hanno il compito di:
- partecipare ai Consigli di classe aperti alla componente genitori;
- comunicare alle famiglie gli esiti di questi Consigli;
- raccogliere eventuali richieste e proposte dei genitori della classe e di trasmetterle ai Consigli di classe e al Dirigente scolastico.

SC. MEDIA – ALFABETIZZAZIONI SPAGNOLO-CATALANO

I corsi di alfabetizzione sono tenuti dalla prof.ssa Ramazzini Vega Eliana. I corsi sono rivolti agli alunni che non hanno avuto un contatto precedente con le lingue locali e prevedono un primo avvicinamento alle stesse. In particolare, sono mirati allo sviluppo delle capacità espressive e interpretative.

PROSPETTO ALFABETIZZAZIONI DI SPAGNOLO E CATALANO

LINGUA

Numero lezioni

Durata

Giorno

Orario

Data d’inizio

Spagnolo

15

1 ora

Lunedì

16:45 – 17:45

06.10.2014

Catalano

15

1 ora

Mercoledì

16:45 – 17:45

08.10.2014

SARRIÀ – MEDICO SCOLASTICO

Nella sede di Sarrià della Scuola italiana è possibile usufruire del servizio di medico scolastico del dott. Miquel SOLER. Il medico riceve presso l’ambulatorio della scuola nei giorni di lunedí e di giovedí, dalle ore 13:45 alle ore 14:45.

La funzione del medico scolastico è principalmente preventiva, di assistenza e consulenza medica agli alunni, agli insegnanti, alle famiglie. Come illustra, di seguito, lo stesso dott. Soler.

CaduceoATENCIÓN MÉDICA
Se presta la atención médica necesaria a los alumnos que puedan haber presentado alguna indisposición o accidente durante la jornada escolar, valorando actuaciones posteriores y asesorando a los maestros y la dirección de la escuela. Cuando es necesario se hace seguimiento de las patologías de los alumnos. No tiene un carácter asistencial ni sustitutivo del médico de familia, sino que debe complementarlo.

ASESORAMIENTO
Si se presentan enfermedades entre los alumnos, en función de sus causas, se determina que actuaciones preventivas deben tomarse para proteger la salud de los demás alumnos de la escuela. En el caso de alguna enfermedad infecto contagiosa, se vela por el cumplimiento de las normas necesarias para evitar su propagación y se informa a las familias de cuantas actuaciones preventivas deban llevar a cabo. Cuándo es necesario, colabora con las Autoridades Sanitarias.
Tiene un carácter asesor para los maestros en cuanto a la salud de los alumnos. En casos de alumnos especialmente sensibles por presentar patologías crónicas o algún tipo de discapacidad, se informa i asesora a la Dirección i a los maestros de los cuidados específicos y tratamientos que deban aplicar en cada caso.
También se asesora a las familias en todos los casos en que sea necesario o nos sea solicitado.

PROGETTO LIBRIAMOCI

Il MAE segnala che il 1 ottobre 2014 viene lanciata l’iniziativa denominata “Libriamoci! Libera la lettura nelle scuole”, una nuova importante manifestazione culturale, promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) e dalla Direzione generale per lo studente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).

Nei giorni 29, 30 e 31 ottobre le scuole italiane all’estero di ogni ordine e grado sono invitate a organizzare, tramite i docenti, attività di lettura ad alta voce che coinvolgeranno gli studenti. Da questa iniziativa potranno essere avviati progetti di lettura che si concluderanno nel mese di maggio durante la manifestazione “II Maggio dei libri”, una campagna nazionale nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.

Il-maggio-dei-libriI docenti che intendono aderire all’iniziativa possono mettersi in contatto con la Dirigenza che provvederà a registrare la scuola presso il sito www.ilmaggiodeilibri.it a partire dal 2 ottobre Successivamente sarà necessario comunicare i titoli al Centro per il libro e la lettura, che provvederà a creare una banca dati e a costituire una sorta di biblioteca virtuale sul sito stesso, possibile serbatoio per un concorso sulla lettura preferita dagli studenti. L’attività proposta da ciascuna scuola avrà piena visibilità sul sito e sui principali social network. Il sito Internet fornirà altresí un servizio informativo relativo a tutte le iniziative a livello nazionale, con suggerimenti e consigli di lettura.

RETE SCUOLE UNESCO

Anche per quest’anno scolastico il MAE segnala la possibilità per le scuole italiane all’estero di aderire alla Rete Internazionale delle scuole associate all’UNESCO. Tale possibilità è stata colta lo scorso anno dalle scuole statali di Addis Abeba e Istanbul.

Le domandUNESCOe di ammissione dovranno riferirsi a progetti educativi volti alla sensibilizzazione dei giovani ai valori ONU-UNESCO. In considerazione della finalità ultima di promozione dei valori delle Nazioni Unite, l’iniziativa ha una forte connotazione simbolica suscettibile di essere valorizzata sia sul piano bilaterale sia su quello multilaterale; le scuole associate alla Rete Internazionale potranno infatti utilizzare il logo UNESCO, con data di riconoscimento annuale (a.s. 2014/2015). Si ricorda inoltre che proprio nel 2015 ricorreranno il sessantesimo anniversario dell’ingresso dell’Italia alle NU e il settantesimo anniversario dell’istituzione di tale organizzazione nonché dell’UNESCO. Il termine entro il quale presentare domanda di ammissione à il 20 novembre prossimo.

Si allega la circolare MIUR che fornisce indicazioni utili per aderire alla Rete delle scuola associate all’UNESCO.

064a_Circolare MIUR scuole UNESCO

LICEO – RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI

Si comunica che venerdì 3 ottobre 2014, dalle ore 13:10 alle ore 14:10, in tutte le classi del Liceo scientifico, si terranno le elezioni dei rappresentanti al Consiglio di classe. Gli eletti (due per ogni classe) oltre a partecipare ai Consigli di classe aperti ai genitori e agli studenti, hanno la facoltà di convocare le assemblee di classe e fanno parte di diritto del Comitato studentesco di Istituto che, oltre a formulare proposta al Dirigente scolastico sul funzionamento della scuola, ha il compito di organizzare le assemblee di Istituto.
Contestualmente all’elezione dei rappresentanti degli studenti nei Consigli di classe, viene effettuata la votazione dello studente Presidente dell’assemblea, sulla base di candidature interne che ogni studente ha la facoltà di presentare per iscritto e di diffondere nelle classi.

assemblea1ASSEMBLEA – RIFERIMENTI NORMATIVI
I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale (Art. 18, Costituzione della Repubblica).
La scuola garantisce e disciplina nel proprio regolamento l’esercizio del diritto di riunione e di assemblea degli studenti, a livello di classe, di corso e d’istituto (Art. 2, comma 9, Statuto delle studentesse e degli studenti).

ASSEMBLEA – NATURA E FUNZIONAMENTO
Le assemblee studentesche nella scuola secondaria superiore costituiscono occasione di partecipazione democratica per l’approfondimento dei problemi della scuola e della società in funzione della formazione culturale e civile degli studenti.
Le assemblee studentesche possono essere di classe o d’istituto. È consentito lo svolgimento di un’assemblea d’istituto e di una di classe al mese nel limite, la prima, delle ore di lezione di una giornata e, la seconda, di due ore. L’assemblea di classe non può essere tenuta sempre lo stesso giorno della settimana durante l’anno scolastico. Altra assemblea mensile può svolgersi fuori dall’orario delle lezioni, subordinatamente alla disponibilità dei locali. Alle assemblee d’istituto svolte durante l’orario delle lezioni, ed in numero non superiore a quattro, può essere richiesta la partecipazione di esperti di problemi sociali, culturali, artistici e scientifici, indicati dagli studenti unitamente agli argomenti da inserire nell’ordine del giorno. Detta partecipazione deve essere autorizzata dal Consiglio d’istituto (all’estero, dal Dirigente scolastico). A richiesta degli studenti, le ore destinate alle assemblee possono essere utilizzate per lo svolgimento di attività di ricerca, di seminario e per lavori di gruppo. Non possono avere luogo assemblee nel mese conclusivo delle lezioni. All’assemblea di classe o d’istituto possono assistere, oltre al preside od un suo delegato. i docenti che lo desiderino (Art. 13, D.L. 297/94).
L’assemblea d’istituto deve darsi un regolamento per il proprio funzionamento che viene inviato in visione al Consiglio d’istituto (all’estero, al Dirigente scolastico). L’assemblea d’istituto è convocata su richiesta della maggioranza del comitato studentesco d’istituto o su richiesta del 10% degli studenti. La data di convocazione e l’ordine del giorno dell’assemblea devono essere preventivamente presentati al preside. Il comitato studentesco, ove costituito, ovvero il presidente eletto dall’assemblea, garantisce l’esercizio democratico dei diritti dei partecipanti. Il preside ha potere di intervento nel caso di violazione del regolamento o in caso di constatata impossibilità di ordinato svolgimento dell’assemblea (Art. 14 D.L. 297/94).

IL COMITATO STUDENTESCO
I rappresentanti degli studenti nei consigli di classe possono esprimere un comitato studentesco d’istituto. Il comitato studentesco può esprimere pareri o formulare proposte direttamente al Consiglio d’istituto (all’estero, il Dirigente scolastico; Art. 13, D.L. 297/94).

063a_Regolamento

063b_Modello richiesta assemblea

LICEO – ORARIO PROVVISORIO 1, 2, 3 OTTOBRE

Si comunica l’orario provvisorio di mercoledì 1, giovedì 2 e venerdì 3 ottobre 2014.

062_Liceo, orario provvisorio 01-02-03 ottobre

FUNZIONI STRUMENTALI

Come previsto dall’art. 33 del CCNL 2006/2009, per la realizzazione delle finalità istituzionali della scuola in regime di autonomia, è importante valorizzare il patrimonio professionale dei docenti, anche attraverso l’assegnazione delle cosiddette “funzioni strumentali”. Tali funzioni sono identificate con delibera del Collegio dei docenti in coerenza con il Piano dell’Offerta Formativa dell’istituto (POF). Le quattro aree di possibile intervento sono:

Area 1 – Gestione del Piano dell’Offerta Formativa (coordinamento delle attività del Piano; coordinamento della progettazione curricolare; valutazione delle attività del Piano; coordinamento dei rapporti tra la scuola e le famiglie);

Area 2 – Sostegno al lavoro dei docenti (analisi dei bisogni formativi e gestione del Piano di formazione e aggiornamento; accoglienza dei nuovi docenti; produzione di materiali didattici; coordinamento dell’utilizzo delle nuove tecnologie e della biblioteca; cura della documentazione educativa; coordinamento nella scuola dell’attività di tutoraggio connessa alla formazione universitaria dei docenti);

Area 3 – Interventi e servizi per studenti (coordinamento delle attività extracurricolari; coordinamento e gestione delle attività di continuità, di orientamento e tutoraggio; coordinamento delle attività di compensazione, integrazione e recupero);

Area 4 – Realizzazione di progetti formativi d’intesa con enti ed istituzioni esterni (coordinamento dei rapporti con enti pubblici o aziende anche per la realizzazione di stage formativi; coordinamento delle attività di scuola-lavoro e di stage formativi; coordinamento delle attività con la formazione professionale).

Come accade per i progetti MOF le Funzioni strumentali devono essere trasmesse al Ministero entro il 20 ottobre 2014. Data la necessità di acquisire la delibera dei progetti MOF e delle Funzioni strumentali, il Collegio docenti previsto dal “Piano anuale delle attività” per il 3 novembre 2014, viene anticipato a giovedì 16 ottobre 2014.

Si ricorda che nel Collegio docenti n. 2, del 18.09.2014, è stata scelta l’area di intervento della Funzione strumentale del Liceo scientifico, la n. 3 “Interventi e servizi per studenti”. Acquisite le candidature è stata celebrata l’operazione di voto e la Funzione strumentale è stata attribuita al prof. Tappi Andrea.

Come per lo scorso anno scolastico è previsto il finanziamento di solo tre Funzioni strumentali.

PROGETTI MOF

Si comunica che il MAE ha inoltrato in data odierna il messaggio inerente i progetti MOF 2013/14.

Si ricorda che ai progetti MOF può partecipare il personale con nomina MAE, sia con contratto a tempo indeterminato sia con contratto a tempo determinato. Non può partecipare il personale a contratto locale

I progetti MOF devono essere trasmessi al Ministero entro il 20 ottobre 2014. Verranno approvati al prossimo collegio docenti. Data la necessità di acquisire la delibera dei progetti MOF e delle Funzioni strumentali, il Collegio docenti previsto dal “Piano anuale delle attività” per il 3 novembre 2014, viene anticipato a giovedì 16 ottobre 2014. Le schede dei progetti MOF devono dunque essere consegnate in cartaceo, debitamente firmate, e via mail (preside@licedoamaldi.com) entro il 15 ottobre 2014.

Caratteristiche dei progetti MOF:
- hanno la natura di attività di miglioramento e ampliamento dell’offerta formativa e non potranno ricondursi alle previste ordinarie attività curricolari e collegiali;
- non possono essere riproposti progetti già finanziati nell’anno precedente (ad eccezione di quelli previsti su base biennale);
- si dovrà rispettare il divieto di cumulo di incarico sullo stesso docente; in particolare, un docente non può partecipare a più di un progetto (fanno eccezione i progetti di recupero) e non può partecipare ad un progetto e assumere l’incarico di funzione strumentale;
- sono finanziate solo le ore di insegnamento o non di insegnamento svolte oltre l’orario di servizio dei docenti e oltre l’ordinario orario scolastico degli studenti;
- solo nel caso di progetti specifici, rivolti all’integrazione di alunni disabili, le ore d’insegnamento e/o di non insegnamento potranno svolgersi nell’ordinario orario scolastico degli studenti e in aggiunta al regolare orario di servizio dei docenti;
- il coordinamento a carico del responsabile del progetto è considerato come orario aggiuntivo non di insegnamento;
- eventuali attività di formazione devono essere strettamente aderenti al progetto deliberato, devono essere svolte da personale docente MAE con esclusione di ogni onere per spese di materiale e organizzazione;
- i progetti dovranno essere coerenti con il POF;
- le ore svolte di insegnamento o non di insegnamento, risultanti dai registri custoditi presso le singole sedi, non possono essere aumentate a consuntivo rispetto al preventivo.

Si ricorda che i progetti saranno oggetto di un monitoraggio intermedio e della relazione a consuntivo.
I progetti MOF devono essere presentati compilando il modello (Allegato 2) che viene distribuito insieme a questa circolare.

060a_Scheda progetto MOF 2014-15

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ

Come indicato dall’art. 28, c. 4, del CCNL Reparto scuola del 2007, viene pubblicato il “Piano annuale delle attività” proposto dal Dirigente scolastico e deliberato, dopo le opportune modifiche, dal Collegio docenti del 18 settembre 2014.

058a_Piano annuale attività

SC. MEDIA ORARIO DEFINITIVO (versione corretta)

Ci scusiamo per la comunicazione della circolare n. 56, in cui – causa un banale errore di compilazione – si riportava un orario completamente errato. Riportiamo la versione corretta dell’orario definitivo. I cambiamenti rispetto all’ultimo orario provvisorio sono riportati in rosso. La presente circolare sostituisce la n. 56, che viene annullata.

057_Rettifica – Medie, orario definitivo

LICEO – ORARIO PROVVISORIO 29-30 SETTEMBRE

Si comunica l’orario provvisorio di lunedì 29 e martedì 30 settembre 2014.

055_Liceo, orario provvisorio 29-30 settembre

SC. MEDIA – ORARIO DEFINITIVO

Si comunica l’orario definitivo della Scuola secondaria di 1º grado. Sono riportati in rosso i cambiamenti rispetto all’ulitmo orario provvisorio.

056_Medie, orario definitivo

MENÙ OTTOBRE 2014

Si pubblica il menù di ottobre 2014, comunicato dalla Società Serunión.

Si coglie l’occasione per ricordare che il menù mensile viene elaborato dai nutrizionisti della Serunión seguendo:
- l’accordo firmato dai centri educativi spagnoli;
- la guida all’alimentazione sana della Generalitat.

La “Commissione mensa” contribuisce alla personalizzazione del menù secondo le peculiari caratteristiche della Scuola italiana e le indicazioni dei genitori.

Si ricorda a tutti coloro che sono interessati che le attività della “Commissione mensa” sono presentate sul sito web della scuola (www.scuolaitalianabarcellona.com), nella rubrica MENSA (posta sulle righe situate sotto l’intestazione, sopra le fotografie delle scuole).

053a_Menù ottobre 2014

 

LICEO – CONSIGLI DI CLASSE

I consigli di classe di ottobre, con la sola componente docenti, sono convocati presso il Liceo scientifico “E. Amaldi”, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:
1 – nomina coordinatore e segretario;
2 – verifica della situazione iniziale e programmazioni;
3 – segnalazione di alunni con Bisogni Educativi Speciali;
4 – visite guidate e viaggi d’istruzione;
5 – progetti (MOF ed altri);
6 – varie ed eventuali.

Calendario della convocazione.

CLASSI

GIORNI

ORE

Prima A

martedì 30 settembre

16:30 – 17:30

Seconda A

17:30 – 18:30

Terza A

18:30 – 19:30

Prima B

mercoledì 1 ottobre

16:30 – 17:30

Seconda B

17:30 – 18:30

Terza B

18:30 – 19:30

Quarta A

giovedì 2 ottobre

16:30 – 17:30

Quarta B

17:30 – 18:30